Comunicazione sui soggetti depositari e luogo di conservazione delle scritture contabili.

1 L’adempimento in carico al soggetto finale

In merito al servizio di conservazione di documenti informatici con rilevanza tributaria il soggetto passivo d’imposta dovrà adempiere, entro 30 giorni dall’inizio della conservazione, la comunicazione di variazione dei dati all’Agenzia delle Entrate prescritta dall’art.35 del D.P.R 633\1972, specificando il nuovo luogo di conservazione delle nuove scritture contabili.

Per maggiori approfondimenti sull’adempimento il soggetto passivo può far riferimento alla Risoluzione 65\E del 14 giugno 2011 recante “Modalità di presentazione della dichiarazione di presentazione dati relativa al luogo di conservazione delle scritture contabili” chiarisce i vari aspetti.

L’Agenzia delle Entrate dispone che la comunicazione dovrà avvenire compilando il quadro F della Comunicazione Unica d’Impresa da inviare telematicamente al Registro imprese (mod. AA7\10) per le imprese iscritte al Registro delle Imprese stesso quadro, riservato all’indicazione dei Soggetti depositari e luoghi di conservazione delle scritture contabili.

In particolare, dal 1° Aprile 2010 i contribuenti tenuti all’iscrizione nel Registro delle Imprese o nel Registro delle notizie economiche e amministrative (Rea) devono avvalersi della Comunicazione Unica, che nel caso in cui la dichiarazione anagrafica ai fini IVA sia l’unico adempimento da svolgere.

La Comunicazione Unica composta da un frontespizio e dalle diverse modulistiche prima presentate separatamente alle diverse Amministrazioni, permette di compilare al suo interno il modello AA7 e inviare il tutto in via telematica o su supporto informatico al Registro delle Imprese.

In alternativa per gli altri soggetti non iscritti al Registro delle Imprese o al Rea, rispettivamente i soggetti diversi dalle persone fisiche o soggetti persone fisiche con partita iva, l’adempimento in oggetto richiede l’invio telematico diretto ad Agenzia delle Entrate dei modelli AA7 o AA9.

2 il luogo di conservazione da comunicare

Il servizio della conservazione digitale a norma di documenti con valenza fiscale prevede come luogo di conservazione la sede del conservatore Caliò Informatica srl da inserire nei modelli da inviare al Registro delle Imprese o all’Agenzia delle Entrate.

Nel modello va indicato il codice fiscale del soggetto depositario Caliò Informatica srl nonché i dati relativi al luogo di conservazione delle scritture contabili nel seguente luogo di deposito della Società Caliò Informatica srl stessa.

 

 

Denominazione: Caliò Informatica srl

Codice Fiscale: IT01558670780

Indirizzo completo della sede: Via Venezia, 24 – 87036 Rende(Cs)


News

Copyright © 2017 Calio Informatica SRL
Tutti i diritti sono riservati.
Copyright © 2017 Calio Informatica SRL
Tutti i diritti sono riservati.